:: K ::

kameniza (GEOL): il termine è serbo; nella lingua originale si scrive kamenica e significa "vaschetta nella roccia". Tipica forma di carsismo esterno, costituita da una vaschetta a fondo piatto, di dimensioni da decimetriche a metriche, con bordi netti e verticali; la profondità è dell'ordine di centimetri o decimetri. Della sua formazione è responsabile la corrosione (di natura chimica) che agisce sui bordi mentre il fondo è protetto da detriti che la inibiscono. Sinonimo: vaschetta di corrosione

kaolinite: vedi caolinite.

karren (GEOL): termine tedesco che designa tutte le forme di corrosione superficiale delle rocce carbonatiche. Sinonimo del termine francese lapiaz.

karrenfeld (GEOL) (termine tedesco, feld = campo): campo di karren.

karst (GEOL): anche nella lingua italiana talvolta si usa, impropriamente, questo termine al posto dell'italiano carso, in quanto il termine "karst" è identico in molte lingue europee (francese, inglese, russo, spagnolo, tedesco).

katavothre (GEOL): termine del greco moderno che designa i punti di assorbimento idrico al fondo o al bordo dei polje. In condizioni di forte carico idrico possono funzionare da emergenze.

Kazumura cave* (GR): grotta nelle isole Hawaii, la maggiore grotta al mondo fra quelle di scorrimento lavico. Sviluppo di 61 chilometri, profondità di 1.102 metri. Vedi grotta vulcanica.

keia (GEOG) (termine dialettale, Sardegna): grotta, dolina; sinonimo: kea.

Kevlar (T.ES): nome commerciale di un filato sintetico con cui si realizzano corde molto statiche e resistenti per usi speciali.

kit (T.ES): vedi sacco da grotta. Termine usato dagli speleologi di lingua francese ma talvolta anche in italiano.

kjadìn: vedi cadìn

Krapina* (ANT, PAL): grotta della Croazia con abbondante industria musteriana e resti di Neandertaliani (più di venti individui) con tracce di possibili pratiche antropofagiche.